CONSORZIO
ORTOFRUTTICOLO
VALLI DELLE MARCHE

SERVIZI

METEO

Privacy Policy

Home > LA PRODUZIONE
La produzione

La produzione dei soci viene commercializzata per circa il 70% all’industria di trasformazione (in particolare si rivolge della linea del freddo con colture quali pisello, fagiolo, fagiolino, bietolina, spinacio, porri, verze, prezzemolo, basilico e lattuga), mentre il restante 30% ( di cui circa il 70% è rappresentato da radicchio, insalate e verze) viene venduto direttamente sul mercato del fresco, attraverso contratti di fornitura, a strutture commerciali collegate alla Grande Distribuzione Organizzata (G.D.O.), ai commercianti al dettaglio e ai mercati generali.

Per incrementare il settore del fresco è stata attivata una collaborazione con la Cooperativa Con.c.ort. con sede in Ancona Via Filoni 12 ed operante sul mercato del prodotto fresco da diversi anni con la quale Covalm ha acquisito la disponibilità della struttura di lavorazione idonea alle fasi di selezione, lavorazione e condizionamento del prodotto.

Per le colture industriali, di cui circa il 70% è rappresentato da piselli e fagioli borlotti, il prodotto viene venduto alle industrie di trasformazione presenti sul territorio, sia regionale che non, fino a coprire un raggio massimo di 120 chilometri dalle aree di coltivazione al fine di conservare una materia prima di ottima qualità e contenere i costi di trasporto.

E’ da sottolineare che l’O.P. Covalm s.c.p.a. ha recentemente acquisito lo Stabilimento Ex Scac di Cesano di Senigallia di proprietà della Fruttagel s.c.p.a. mediante la costituzione della Società O.R.T.O. (Organizzazione regionale trasformatori orticoli) VERDE S.c.a.p.a. con sede legale in Senigallia. Tale società è composta dalle OP COVALM ed ACOM dove la nostra Organizzazione detiene il 70% delle quote azionarie. Pertanto la società Orto Verde può ritenersi a pieno titolo una filiale dell’OP COVALM. La collaborazione e l’integrazione con l’O.P.A.C.O.M. (già produttrice per conto della Ex Scac) non potrà che rafforzare la capacità produttiva ed il potere contrattuale dei propri associati in un mercato sempre più globale.

Nell’ottica della filiera corta, l’acquisizione dello stabilimento di trasformazione di Cesano di Senigallia ha consentito all’OP di conseguire un primo obiettivo: la gestione diretta di un impianto di trasformazione e surgelazione. In questo modo si è ottenuto da un lato il consolidamento della base associativa attraverso il coinvolgimento dei produttori orticoli e dall’altro un miglioramento sensibile del reddito dei singoli soci in quanto l’OP ha attivato una strategia operativa finalizzata alla concentrazione dell’offerta di un prodotto ad alto contenuto di servizi ed in grado di essere acquistato direttamente dal cliente finale.

Mediamente la superficie investita ad ortaggi destinati alla trasformazione industriale è di circa 2000 ettari con una produzione complessiva di circa 10.000-13.000 Ton di prodotto mentre la superficie investita ad ortaggi destinati al mercato del fresco è di circa 100 ettari con una produzione media di circa 2.000-2.500 Ton.

Non si esclude che, con l’ampliamento ed il consolidamento della struttura della O.P. e con la possibilità di gestire un impianto di trasformazione, queste percentuali possano modificarsi e migliorarsi nel tempo.